Regolamento Pd Provincia di Salerno – Congressi Provinciali e di circolo 2013 della Provincia di Salerno

Regolamento Congresso PD Salerno

pdf_download

La Direzione Provinciale nella sua riunione dell’ 8 ottobre 2013 visti:
• lo Statuto Nazionale;
• lo Statuto Regionale;
• il Regolamento per l’elezione del Segretario e dell’Assemblea Nazionale
• Regolamento per l’elezione di Segretari e Assemblee delle Unioni provinciali/territoriali, dei Segretari e dei Direttivi dei Circoli, approvato dalla Direzione Regionale del 7 ottobre 2013

Approva:
1. l’elenco, allegato, dei Circoli che svolgono le assemblee per il rinnovo degli organismi;
2. il Regolamento dei Congressi Provinciali e di Circolo della Provincia di Salerno.

Regolamento dei Congressi Provinciali e di Circolo della Provincia di Salerno

Art. 1
La Direzione Provinciale elegge una Commissione Provinciale per il Congresso, composta di 11 membri, il cui elenco è allegato alla presente determinazione, nel rispetto della parità di genere, e sarà integrata dai rappresentanti di ciascun candidato a Segretario Provinciale.
Alla Commissione partecipa, il Responsabile Organizzazione Provinciale ed, in qualità di invitato permanente, il Presidente della Commissione di Garanzia o un suo delegato.
La Commissione, nella prima seduta, elegge, al suo interno, il Presidente.

Art. 2
L’Assemblea Provinciale è fissata in numero di 300 componenti elettivi.

Art. 3
L’Assemblea Provinciale per eleggere il Segretario Provinciale ed i Componenti dell’Assemblea Provinciale è convocata per il giorno 6 novembre 2013 in luogo e data che saranno comunicati, agli aventi diritto, dalla Commissione Provinciale per il Congresso.
Si convocano, anche, i Congressi di Circolo, per eleggere i Segretari ed i Comitati Direttivi, che si dovranno tenere, inderogabilmente dal 14 ottobre al 3 novembre 2013.
Il calendario delle Assemblee di Circolo sarà predisposto dalla Commissione Provinciale per il Congresso e comunicato ai Circoli , specificandone i luoghi di riunione e gli orari dei lavori; il calendario sarà pubblicato sul sito del partito http://www.pdsa.it.
Le Assemblee degli iscritti sono convocate con almeno due giorni di preavviso. La convocazione dell’Assemblea deve essere resa pubblica attraverso i vari mezzi di comunicazione a tutti gli iscritti al Circolo e deve contenere: il giorno e l’ora di inizio della riunione e il programma dei lavori, la durata delle votazioni che, rispetto al numero di iscritti al Circolo, sarà deliberata dalla Commissione Provinciale per il Congresso, nel limite minimo di un’ora e massimo di sei ore.
Le Assemblee di Circolo devono essere svolte con modalità che garantiscano la segretezza e la regolarità del voto.
Le modalità di iscrizione (rinnovo o nuova iscrizione) al PD, nel Circolo, gli orari di apertura dei Circoli e le date di eventi collegati e/o organizzati per le iscrizioni, le linee politico-programmatiche presentate dai candidati alla carica di Segretario provinciale saranno resi pubblici dalla Commissione Provinciale per il Congresso sul sito del Partito http://www.pdsa.it.

Art. 4
Le candidature a Segretario Provinciale, devono essere presentate entro le ore 20.00 del 11 ottobre 2013 presso la sede della Commissione Provinciale per il Congresso, accompagnate da un documento politico programmatico e sottoscritte da almeno il 2% (275) e non più del 5 % (688) degli iscritti dell’Unione provinciale in almeno 3 circoli/comuni.
Non sono consentiti riferimenti ed apparentamenti tra i candidati territoriali e quelli nazionali.
Al fine di consentire la più ampia conoscenza delle candidature e la raccolta delle sottoscrizioni per le candidature a Segretario provinciale o di Circolo, il Segretario del circolo assicura agli iscritti che ne facciano richiesta di poter tempestivamente consultare il tabulato degli aventi diritto al voto.
L’ordine di presentazione delle candidature è assunto anche come ordine di illustrazione delle candidature stesse e delle relative linee politico-programmatiche nel corso delle assemblee di Circolo.
La Direzione Provinciale delega la Commissione Provinciale per il Congresso a procedere alla ripartizione dei seggi entro, il 12 ottobre 2013, tenendo conto delle indicazioni della Direzione Regionale del 7 ottobre 2013.
In ciascun Circolo può essere presentata una sola lista di candidati a componente dell’Assemblea provinciale collegata a ciascun candidato alla Segreteria provinciale
La lista deve essere presentata, entro e non oltre 48 ore prima della convocazione dell’Assemblea e, a pena di inammissibilità, deve essere composta di candidati alternati per genere; nel caso sia stato assegnato al Circolo all’Unione di Circoli un solo Componente dell’Assemblea Provinciale, si deve presentare, comunque, una lista di almeno due candidati di genere diverso.
Le candidature a Segretario di Circolo vanno presentate entro il giorno di apertura dell’Assemblea congressuale del Circolo.
Il numero dei candidati al Coordinamento dei Circoli viene deciso dall’Assemblea del Circolo, su proposta dell’Ufficio di Presidenza, a maggioranza dei presenti.
Le liste possono contenere un numero minimo di candidati pari al cinquanta per cento degli eligendi e un numero massimo pari agli eligendi, rispettando, comunque, il criterio dell’alternanza di genere.

Art. 5
Possono esercitare l’elettorato attivo per l’elezione del Segretario e dell’Assemblea provinciale, del Segretario e del Direttivo di Circolo, tutti coloro che risultano regolarmente iscritti al PD per l’anno 2013 (rinnovo o nuova iscrizione) entro il termine delle operazioni di voto.
L’elettorato passivo, spetta solo agli iscritti 2012 in regola con l’iscrizione 2013 e ai nuovi iscritti 2013 regolarmente registrati alla data di approvazione del Regolamento nazionale 27 settembre 2013.
L’anagrafe degli iscritti al Partito 2012, in regola con il rinnovo per il 2013, sarà trasmessa ai Circoli dalla Commissione Provinciale per il Congresso per il tramite del proprio delegato/garante.
Gli iscritti 2012 non in regola con il rinnovo 2013 potranno, versando la quota di iscrizione, regolarizzare la propria posizione fino al momento della votazione.
Per i nuovi iscritti sarà predisposto, e trasmesso al Segretario del Circolo, dalla Commissione provinciale per il Congresso, un modello dove si dovranno registrare: i dati e l’attestazione del pagamento della quota di iscrizione, € 15,00.
L’incasso delle iscrizioni, e delle regolarizzazioni 2013, certificato dal delegato della Commissione Provinciale, dovrà essere consegnato al Partito insieme al Verbale dell’Assemblea.
I risultati delle votazioni, nei Circoli che non consegneranno l’incasso delle quote di iscrizione e di rinnovo nei termini di cui al precedente comma, saranno dichiarati, in modo inappellabile, nulli dalla Commissione Provinciale per il Congresso.
Eventuali deroghe a quanto previsto nel presente articolo devono essere preventivamente autorizzate dalla Commissione Provinciale per il Congresso.

Art. 6
Partecipano con diritto di parola alle Assemblee di Circolo (territoriale e di ambiente), oltre agli iscritti, coloro che ancora devono rinnovare l’iscrizione per l’anno 2013 e gli elettori PD registrati nell’Albo;
Le Assemblee di Circolo, in apertura del lavori, su proposta del Segretario del Circolo, costituiranno un Ufficio di Presidenza, che ha il compito di assicurare il corretto svolgimento dei lavori e che garantisce la presenza di almeno un rappresentante per ciascuna candidatura a Segretario Provinciale.
Fa parte della Presidenza un membro della Commissione provinciale o suo delegato, che assiste ai lavori con funzioni di garanzia per il regolare svolgimento.
In apertura delle Assemblee di Circolo, sono presentate le linee politiche collegate ai candidati a Segretario di Circolo e a Segretario Provinciale, assicurando a ciascuna di esse pari opportunità di esposizione per un tempo massimo di 10 minuti, per i Candidati a Segretario di Circolo e di 15 minuti ai candidati a delegato alla Convenzione Provinciale.
Per l’elezione del Segretario e dell’Assemblea provinciale l’iscritto/iscritta esprime il suo voto tracciando un segno nel riquadro che contiene il nominativo del candidato Segretario prescelto, esprimendo in tal modo il proprio voto alla lista di candidati collegata, oppure – nel caso di un solo candidato a Segretario – tracciando un segno in uno dei riquadri che contiene il SI e il NO.
Per l’elezione del Segretario e del Direttivo di Circolo l’iscritto/iscritta esprime il suo voto tracciando un segno nel riquadro che contraddistingue il nominativo del candidato Segretario prescelto, oppure – nel caso di un solo candidato a Segretario – tracciando un unico segno in uno dei riquadri che contiene il SI e il NO.
Nel caso di presentazione di più candidati a Segretario di Circolo il voto dato al Candidato a Segretario di Circolo vale anche come voto dato alla lista collegata per l’elezione del Comitato direttivo.

Art. 7
Le modalità di assegnazione dei componenti dell’Assemblea Provinciale saranno stabilite dalla Commissione Provinciale per il Congresso nella sua prima seduta.
La Presidenza procede, alla fine delle operazioni di spoglio per le elezioni del Coordinamento di Circolo, all’assegnazione dei seggi spettanti alle liste collegate a ciascun candidato a Segretario di Circolo; a tal fine si utilizza il metodo del quoziente
naturale e dei più alti resti. Quoziente = Q; Voti validi = V; seggi da assegnare = S. Q = V/S.
L’Ufficio di Presidenza, quindi, proclama eletto alla carica di Segretario il candidato, che ha ricevuto il maggior numero di voti.
A conclusione delle operazioni di voto in ciascun Circolo viene redatto un verbale che viene immediatamente trasmesso alla Commissione provinciale per il Congresso, firmato dal Presidente dell’assemblea e dal delegato della Commissione Provinciale (Garante).
La Commissione provinciale assicura che le informazioni di cui al precedente comma, così come ricevute, e le eventuali successive rettifiche, vengano tempestivamente rese note sul sito internet http://www.pdsa.it .

Art. 8
La Commissione Provinciale per il Congresso, preso atto dei risultati procede a ratificare, per ogni singolo candidato alla Segreteria Provinciale, il numero ed i nominativi degli eletti all’Assemblea Provinciale.
I seggi spettanti a ciascuna lista di circolo vengono assegnati ai candidati in base all’ordine di presentazione nella lista stessa.

Art. 9
L’Assemblea Provinciale è presieduta dal Presidente della Commissione Provinciale.
L’Assemblea provinciale elegge il proprio Presidente.
Per l’elezione del Presidente è richiesta, comunque, la maggioranza assoluta dei voti validamente espressi. Qualora nessuno dei candidati raggiunga tale maggioranza al primo turno di votazione, si procede ad un secondo turno di votazione al quale sono ammessi solo i due candidati più votati al primo turno. In caso di parità, si considera eletto il più giovane di età. Nel caso di una sola candidatura l’elezione avviene con voto palese.
Il Presidente dell’Assemblea proclama eletto alla carica di Segretario Provinciale il candidato che ha ottenuto il maggior numero di voti nei Circoli, sulla base delle comunicazioni della Commissione provinciale per il Congresso.
Qualora nessun candidato abbia ottenuto la maggioranza assoluta dei voti, il Presidente dell’Assemblea provinciale indice, in quella stessa seduta, il ballottaggio a scrutinio segreto tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti proclama eletto Segretario Provinciale, il candidato che ha ricevuto il maggior numero di voti validamente espressi.
Durante i lavori l’Assemblea procede a stabilire il numero dei componenti la Direzione Provinciale ed ad eleggerne i componenti; procede infine ad eleggere il Tesoriere del Partito.

Art. 10
La Direzione provinciale del Partito, all’atto della costituzione della Commissione provinciale, affida alla Commissione stessa la responsabilità di accesso e vigilanza sull’Anagrafe degli iscritti.
I dirigenti in carica a tutti i livelli devono rigorosamente astenersi dall’utilizzare le risorse e l’organizzazione del Partito stesso per promuovere iniziative tese a sostenere o danneggiare specifici candidati alle cariche interne.
Eventuali contestazioni riguardo alla convocazione e allo svolgimento delle Assemblee di Circolo devono essere rivolte alla Commissione di Garanzia Provinciale e, in seconda istanza, alla Commissione di Garanzia Regionale.

Art. 11
Fanno parte di diritto dell’Assemblea Provinciale i componenti della Commissione Provinciale per il Congresso.

Art. 12
La Commissione Provinciale per il Congresso predispone, d’intesa con il Tesoriere Provinciale, il bilancio preventivo e consuntivo del Congresso e ne cura la pubblicazione sul sito http://www.pdsa.it

Art. 13
La Direzione Provinciale delega la Commissione Provinciale a rettificare il presente Regolamento per adeguarlo a successive norme che vengano deliberate dagli Organismi competenti.

 

Annunci

Informazioni su Salerno per Renzi

SALERNO PER RENZI LEADER DEL PD Cambiare il PD per cambiare l'Italia
Questa voce è stata pubblicata in I Nostri Articoli, Politica Locale e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Regolamento Pd Provincia di Salerno – Congressi Provinciali e di circolo 2013 della Provincia di Salerno

  1. Pingback: Newsletter n. 4 di Salerno per Renzi – 10.10.2013 | Salerno per Renzi

  2. Pingback: Vademecum – Regole voto Circoli: Congresso 2013 Pd Provincia di Salerno* | Salerno per Renzi

I commenti sono chiusi.