Epifani: «Non mi candido. Renzi è un leader…» (da l’Unità – 30.09.2013)

Il segretario del Pd Guglielmo Epifani, intervistato a Radio 24, scandisce la sua intenzione a non presentarsi al congresso. «Il ruolo di garanzia che mi è stato chiesto esclude questo gioco di parte. Nell’ambito di un congresso è giusto che ci sia un nuovo segretario legittimato dagli elettori», le sue parole. Per questo stesso motivo Epifani non intende rivelare a chi andrà il suo voto.

Tuttavia, non si sbilancia sulla possibilità che si arrivi nel Pd a uno scontro tra Enrico Letta e Matteo Renzi come aspiranti premier. «Si va verso uno scontro Letta-Renzi come D’Alema-Veltroni?»; gli ha chiesto Gianni Minoli su Radio 24. «È presto per dirlo, ci può essere questa possibilità ma può anche non esserci», ha spiegato Epifani. Il segretario del Pd ha auspicato che si vada verso un assetto un pò più stabile del partito. «In cinque anni abbiamo cambiato 5 segretari», ha ricordato.

A Renzi Epifani riconosce un ruolo di «leader», non di capocorrente. 
E, guardando al passato, ammette che Bersani abbia fatto «una campagna elettorale un po’ di conserva»., sostiene. E aggiunge: «D’altra parte un po’ tutti i sondaggi spingevano in quella direzione. Abbiamo sottovalutato la domanda radicale di cambiamento. Ma non solo Bersani, hanno sbagliato tutti quelli che hanno condiviso quelle scelte». 

Annunci

Informazioni su Salerno per Renzi

SALERNO PER RENZI LEADER DEL PD Cambiare il PD per cambiare l'Italia
Questa voce è stata pubblicata in Articoli dalla Stampa Nazionale, Politica Nazionale e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.