Da Renzi via libera a un governo Letta con i dissidenti del Pdl (da Europa – 01.10.2013)

Incontro a palazzo Chigi fra il premier il rottamatore. Il sindaco di Firenze: «Faccio il tifo per un governo solido».

Da Renzi via libera a un governo Letta con i dissidenti del Pdl
Girandola di incontri a palazzo Chigi in vista di domani, giorno della verità.

Enrico Letta ha visto a pranzo Matteo Renzi nel suo appartamento presidenziale, dove peraltro non risiede abitualmente. Un faccia a faccia concordato da alcuni giorni e durato un’ora e mezza, svoltosi – secondo quanto fatto filtrare dal palazzo del governo – in un clima sereno. Il sindaco avrebbe assicurato a Letta il via libera al tentativo di andare avanti con l’appoggio di un pezzo di Pdl, quello che in queste ore si starebbe staccando da Silvio Berlusconi e dai suoi falchi.

Sullo sfondo, il congresso del Pd, sul quale il presidente del consiglio non avrebbe preso alcun impegno, avendo già da tempo chiarito che non parteggerà per nessuno.

Obiettivo dell’incontro sarebbe stato anche quello di consolidare l’immagine unitaria del partito, dopo la segreteria di questa mattina e l’assemblea dei gruppi parlamentari prevista per questa sera.

Su Facebook, Renzi ha postato: «Oggi sono usciti i dati sulla disoccupazione in Italia. Siamo al 12,2%, il livello più alto dal 1977. I giovani senza lavoro hanno superato il 40%. E la politica come reagisce? Niente, imbambolata sulle vicende che tengono l’Italia bloccata da vent’anni. Ho detto oggi al premier Letta che da sindaco, da militante democratico ma soprattutto da cittadino spero che prevalga l’interesse del Paese. E continuo a fare il tifo per un Governo solido che faccia bene per le famiglie, per le imprese, per l’Italia. Tutto il resto lo lascio ai professionisti della chiacchiera…»

@mcolimberti

Annunci

Informazioni su Salerno per Renzi

SALERNO PER RENZI LEADER DEL PD Cambiare il PD per cambiare l'Italia
Questa voce è stata pubblicata in Articoli dalla Stampa Nazionale, Politica Nazionale e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.